Ricette dolci

LE CROSTATINE ALLE MORE

13 giugno 2019

Qualche giorno fa mi era venuta una gran voglia di una crostatina morbida morbida,con la frutta fresca! Allora ho preso delle more, le ho cotte pochi minuti in padella, ho preparato un guscio di frolla, ed ecco il risultato. Era già ora di andare a letto quando le crostatine sono uscite dal forno, e ho lasciato che il profumo di uova e burro si spandesse per tutta la casa. Mi sono addormentata felice, pensando a quello che mi aspettava il mattino dopo. Fare colazione con un dolce così, ha tutto un altro sapore!

Ingredienti per 4/5 crostatine

PER LA FROLLA
125 gr di burro morbido
100 gr di zucchero a velo
250 gr di farina “0”
1 uovo
5 gr di cremortartaro
1 limone
Vaniglia Bourbon in polvere (la punta di un cucchiaino)

PER IL RIPIENO
250 gr di more
2 cucchiai rasi di zucchero di canna chiaro
1/2 cucchiaio di amido di mais

PER LA FINITURA
1 uovo
zucchero di canna chiaro


Inizio a preparare la frolla lavorando in una ciotola il burro morbido, tagliato a tocchetti, con lo zucchero a velo. Aggiungo l’uovo leggermente sbattuto, la vaniglia in polvere e la scorza di limone grattugiata. Aggiungo la farina e il cremortartaro setacciati e impasto velocemente con la punta delle dita. Trasferisco l’impasto su una tavola di legno, lo compatto in un panetto, copro con pellicola e lascio riposare in frigo per almeno un’ora.
Nel frattempo preparo il ripieno.
Lavo delicatamente le more e le metto in padella con lo zucchero e l’amido. Lascio cuocere per 3/4 minuti a fuoco dolce, schiacciando leggermente i frutti con una forchetta.
Riprendo la frolla e la stendo ad uno spessore di circa 4/5 mm. Fodero degli stampi da crostatine, li riempio con il ripieno di more ormai freddo, e richiudo con un altro strato di frolla (leggermente più sottile del precedente). Sigillo bene i bordi e pratico due taglietti al centro.
Rifinisco con una spennellata di uovo sbattuto e un pò di zucchero.
Cuocio in forno già caldo, a 180°, per circa 20/25 minuti. La frolla deve essere bella dorata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *